Una canzone per una poesia rap
'Un nuovo me'

29 Novembre 2008 - In: Le storie d'amore diventate canzoni

"Salve, mi chiamo F., lei Concetta (detta Ketty). 
Ci conoscemmo al liceo, ma fu dalla gita scolastica a Strasburgo e Bruxelles dell'aprile 2006 che ci avvicinammo. Lei venne da me, sul pullman: mi poggiò la testa sulle gambe e parlammo tutto il viaggio... da quel pullman, siamo stati tutta la gita assieme a parlare, passeggiare, conoscerci...
...Fino al 7 - maggio - 2006 : Il giorno piu bello della mia vita e data piu significativa della nostra storia (nonché incisa all'interno dell'anello che mi regalò per il primo anno insieme). Quel giorno, ad una festa di compleanno, ci baciammo. Nel parcheggio di un locale, in penombra, appoggiati ad una vettura, fu bellissimo...
Passammo l'estate insieme, felici.. Tutto bello. Intanto, ogni mese io le scrivevo una lettera d'amore. Anzi, il sette di ogni mese. Perché il sette è il nostro numero: il sette maggio ci baciammo, iniziò la nostra storia e di lì, il sette di ogni mese una lettera (di mezzo ci fu anche il 7 settembre, in Corsica, la scrissi sul bordo della piscina, mentre lei cucinava la nostra cena e poi andai di nascosto a prenderle una rosa per consegnare lettera e rosa assieme). 
L'anno procede bene, felici e i mesi passano. Sorge qualche problema con gli amici, ci lasciano un po' soli, forse gelosi del nostro amore e allora si rinforza ulteriormente il legame con le famiglie. Qui sorge uno dei problemi di fondo: lei adorava i miei e stava benissimo, ma io con i suoi  non avevo un gran rapporto perché mi sentivo fuori luogo...
...Ci aiutiamo, studiamo insieme, a casa sua, a casa mia, sempre... e va bene! Promossi! Adesso? Adesso l'università, e per noi significa doversi cercare casa in città con altri amici, in affitto, e vivere fuori casa. Lei era piu donna, più pronta, più capace di vivere da sola, lontano da casa, era Donna. Io più bambino... 
...praticamente conviviamo, un giorno si dorme da lei, un giorno da me, ma sempre insieme. Io però, un po' soffocavo, un po' mi sento di non godermi la vita, da solo in città, libero... insomma: non sono pronto. Io, che non mi sentivo un uomo, tengo tutto dentro, questa insofferenza, questo senso di non libertà, questa voglia di evadere. Lei invece, è felice, è pronta e adatta a tutto ciò. La amo però, e allora che devo fare? Decisi di vedere se passava e se le cose si sistemavano...
...L'anno universitario va avanti...  ci regalammo due collanine unite dal classico cuoricino che poi va spezzato e ad ognuno resta al collo una metà del cuore di metallo... la mia insofferenza interiore però aumenta... non vedevo l'ora che finisse l'anno per fare l'estate a casa. l'estate fu l'inizio della fine: litighiamo spesso, troppo, perché io voglio forzare tutto... troppo impegnato a guardare al contorno che non mi accorgevo che sacrificavo lei nel frattempo...
...Il 24 agosto 2008: un sms "mi dispiace,non voglio farti soffrire, ma non ce la faccio più ad andare avanti". Mi lascia. Dopo due anni e tre mesi... passa un mese e mezzo d'inferno... la Ketty di prima non esiste più: è fredda, distaccata, impenetrabile... quando torna la vedo,mi si accende la luce, apro gli occhi, mi sveglio dopo due mesi di letargo, e mi rendo conto di cosa ho perso!... Ma è tardi...
...e io muoio dentro,e soffro. Oggi è al 5 maggio,tra due giorni è IL MAGICO 7 MAGGIO...
Noi ci dicevamo "TI AMO ALL'INFINITO..."

F. - Livorno

Fabio - Un nuovo me (Acustica)

€ 29

Canzone Personalizzata

Personalizza la canzone che preferisci con un nome e altri dettagli.

331 recensioni
Acolta e scegli
€ 99

Canzone a Testo libero

Regala una canzone dal testo unico, completamente personalizzabile.

235 recensioni
Inizia ora
€ 199

Canzone in Esclusiva

Partecipa alla creazione di un’opera d’arte: musica e parole scritte apposta per te.

127 recensioni
Scopri di più