Segnala ad un amico aggiungi ai preferiti
 

 

 




 » Giugno 2017
 » Marzo 2017
 » Gennaio 2017
 » Dicembre 2016
 » Novembre 2016
 » Ottobre 2016
 » Settembre 2016
 » Agosto 2016
 » Luglio 2016
 » Giugno 2016
 » Maggio 2016
 » Aprile 2016
 » Marzo 2016
 » Febbraio 2016
 » Gennaio 2016
 » Dicembre 2015
 » Novembre 2015
 » Ottobre 2015
 » Agosto 2015
 » Luglio 2015
 » Giugno 2015
 » Maggio 2015
 » Aprile 2015
 » Marzo 2015
 » Febbraio 2015
 » Gennaio 2015
 » Dicembre 2014
 » Novembre 2014
 » Luglio 2014
 » Maggio 2014
 » Febbraio 2014
 » Gennaio 2014
 » Dicembre 2013
 » Novembre 2013
 » Ottobre 2013
 » Settembre 2013
 » Agosto 2013
 » Luglio 2013
 » Giugno 2013
 » Maggio 2013
 » Aprile 2013
 » Marzo 2013
 » Febbraio 2013
 » Gennaio 2013
 » Dicembre 2012
 » Novembre 2012
 » Ottobre 2012
 » Luglio 2012
 » Giugno 2012
 » Maggio 2012
 » Aprile 2012
 » Marzo 2012
 » Febbraio 2012
 » Gennaio 2012
 » Dicembre 2011
 » Ottobre 2011
 » Settembre 2011
 » Agosto 2011
 » Luglio 2011
 » Giugno 2011
 » Maggio 2011
 » Aprile 2011
 » Marzo 2011
 » Febbraio 2011
 » Gennaio 2011
 » Dicembre 2010
 » Novembre 2010
 » Ottobre 2010
 » Settembre 2010
 » Agosto 2010
 » Luglio 2010
 » Giugno 2010
 » Maggio 2010
 » Aprile 2010
 » Marzo 2010
 » Febbraio 2010
 » Gennaio 2010
 » Dicembre 2009
 » Novembre 2009
 » Ottobre 2009
 » Settembre 2009
 » Agosto 2009
 » Luglio 2009
 » Giugno 2009
 » Maggio 2009
 » Aprile 2009
 » Marzo 2009
 » Febbraio 2009
 » Gennaio 2009
 » Dicembre 2008
 » Novembre 2008
 » Ottobre 2008
 » Settembre 2008
 » Agosto 2008
 » Luglio 2008
 » Giugno 2008
 » Maggio 2008
 » Aprile 2008
 » Marzo 2008
 » Febbraio 2008



     
 

24
Mar
2008

Malachia.

 Quella domenica mattina mi svegliai con un furioso mal di testa.

Trovai appena la forza di girarmi su me stesso, trascinandomi le braccia che volevano dormire ancora, come un tamburello giapponese.

Guardai la sveglia tra le ciglia incollate.

Le undici.

Non mi ricordavo della sera prima, di chi avessi visto, a che ora fossi tornato. Probabilmente ero stato tutta la notte con Alessio, al bar sulla spiaggia. O in piazza, da Alfredo. Comunque, a giudicare dai sintomi da risveglio dolente, dovevo aver bevuto molto. E fumato parecchio.

La testa era pesantissima, le palpebre erano pesantissime, le braccia due macigni. Mi fischiavano le orecchie. Avevo la bocca impastata, e un formicolio insistente alla lingua.

In questo stato, m’arrischiavo in un pericolosissimo gioco di equilibrismo sull’asse tra veglia e sonno. Quando ondeggiando mi sporgevo di qua, sentivo forte l’odore dell’afa estiva di quel giorno non ancora a cottura completa. Di là, mi arrivavano frammenti allucinati di sere forse passate, forse inventate. Impossibile distinguere, in quelle condizioni.

Sentivo echi di voci familiari eppure sconosciute, che sfumavano in sorrisi, occhi, mani che avrebbero dovuto sembrarmi vicine, eppure non le distinguevo. Tanto più che avevo appena la forza di subire, di resistere a quella tempesta incontrollata di sensazioni inutili, inspiegabili… impossibile anche pensare di reagire, giustificare, star lì a cercare di capire.

In un respiro, la sbornia mi concesse un attimo di tregua.

Ridiedi un’occhiata alla sveglia, che non s’era mossa dal mio muso, per fortuna.

Le undici e venti.

Mi sferrai un ultimo disperato attacco. Cercai di rotolarmi fino al bordo del letto. M’ero convinto che avrei dovuto cadere dal letto, per uscire da quell'empasse lisergica. O meglio, non volevo proprio cadere, sarebbe bastato minacciarmi, volevo solo spaventarmi. Forse mi sarei ingannato, sull’orlo del materasso, e l’adrenalina m’avrebbe ridestato d’un colpo. Dunque diamoci da fare.

Un giro.

E vai.

Due.

Piano…

Tre.

continua a leggere...




Avatar di


17/11/2008 - 21:46:06
Intrigante l'inizio alla Edgar Allan Poe, mi aspettavo però un cadavere nel letto e l'alibi del"..non ricordo Vs. Onore..ieri devo aver bevuto troppo e.." "mi oppongo! Il coltello sul tappeto dall'analisi dei R.I.S."...ecc.
Poi quest'improvviso nome che mi fa tornare in mente il personaggio del mio film preferito IL NOME DELLA ROSA, Malachia l'assistente bibliotecario ambiguo che con la sua pettinatura esplosiva non fa trapelare nulla all'esterno del convento...Ma a chi importa questa riflessione, in fondo il té alla pesca l'hai bevuto tu: io bevo quello verde antiradicali,anti invecchiamento..sarà per questo che tutti mi dicono "RENZO MA QUANDO CRESCI!!!".


10
Mar
2008
Racconto sull’amore in quattro pensieri e un dialogo.  Rose  E’ la prima volta in un anno che mi sento così nervosa. Non so perché… forse hanno ragione loro, sono troppo sensibile… ma sento che qualcosa non va. Eppure dovrei essere felice. La...
[mostra tutto]





Maya
24/11/2008 - 19:04:43
i racconti sono stupendi, sembra di viverli, bravo Fabio. I miei fiori preferiti sono i tulipani, mi è sembrato di sentirne il profumo, mentre leggevo il racconto. Complimenti. un grande abbraccio Alessandra


 
03
Mar
2008
Ero nel parco, in uno di quei pomeriggi d'estate vissuti nell'attesa di partire per il mare. Avevo corso i viali per ore, cercando invano di calpestare le macchie di sole che damascavano l'asfalto passando tra i rami e le foglie. Ci piombavo sopra all'improvviso, come per sorprenderle, ma...
[mostra tutto]

  Nessun commento per questo articolo.




 
27
Feb
2008
    SILVIA CUCURNIA – Lunigiana           Toscana di Marina di Carrara, vive in Lunigiana dal 2010. Ha lavorato nel settore marketing, “in-store promotion” e come manager in una multinazionale della grande distribuzione. Dopo...
[mostra tutto]



Avatar di gis89

gis89
14/09/2011 - 20:14:13
nn o la carta x aquistare e ora c devo fare?? :(


 
26
Feb
2008
ANTONIO LA ROSA – Milano Siciliano di stanza a Milano dal 1995, qui inizia i suoi studi e la sua brillante carriera professionale come tecnico del suono. Lavora prima allo PSYCHO STUDIO e poi al PROFILE, collaborando con i più grandi nomi della musica italiana, tra cui: Elio e le...
[mostra tutto]



Avatar di ste695

ste695
01/06/2010 - 19:25:20
Ciao Antonio,
Sono Stefano .. ti volevo ringraziare e farti i complimenti per il tuo lavoro!
Io mi sono fatto arrivare il brano Tatuami l'anima .. è veramente una bella canzone!!Grazie per tutto .. ci sentiamo!!


 
25
Feb
2008
ALAN SCAFFARDI – Parma  Polistrumentista autodidatta da giovanissimo, decide poi di applicarsi principalmente alla carriera di cantante. Studia canto con Stefania Rava e in seguito con la "Berkley School of Music di Boston" in un clinic svoltosi a Perugia durante Umbria...
[mostra tutto]






09/08/2009 - 10:44:14
Ciao Alan! La tua voce è davvero eccezionale, quando ho ascoltato per la prima volta "My Jessica" cantata da te, mi è venuta la pelle d'oca!!!!!!! Davvero complimenti sei bravissimo! Voce calda, con un nonsoche di "graffiato"... spettacolare!

Mille grazie per avermela "prestata"!!!! hihihi


 
24
Feb
2008
Cecilia - Milano Ha sempre dimostrato una grande passione per la musica e  fin da bambina comincia a scrivere testi e a dar loro una melodia riuscendo già a creare delle canzoni. Nasce poi l’esigenza di esibirsi dal vivo e da qui i primi concerti nei pub della sua zona, insieme a...
[mostra tutto]





MeryEAgo
22/09/2010 - 14:07:01
Scrivo a te i miei complimenti per la canzone che avete composto per me in meno di due giorni, ma questo ringraziamento lo volgo a tutte quelle persone che hanno fatto al più presto per rendermi felice con una canzone davvero come la immaginavo, e come speravo che fosse.

Hai una voce davvero stupenda, e grazie per regalarci momenti emozionanti.

Dirò a tutti di questo sito, e delle persone molto disponibili che ci sono al suo interno.

Tantissimi saluti,

Mariantonia Angelino


23
Feb
2008
          CRISTINA ZITIELLO – Caserta           Cantante professionista, si esibisce dal 2001 in locali, teatri e piazze di diverse città italiane. Ha partecipato a vari musical e collaborato con autori ed...
[mostra tutto]



Avatar di SISTINA

SISTINA
25/12/2010 - 19:51:53
Grazie Cristina da parte mia(Fabrizio e mamma)per il lavoro svolto. C'hai regalato grosse emozioni!!! G R A Z I E ! ! ! ! ! ! ! !


 
22
Feb
2008
  ROBERTA CINGOLANI – Livorno   Cantante professionista e insegnante di canto moderno. Dopo aver studiato canto classico e jazz, ha iniziato la sua carriera musicale nel 1989 con il coro Gospel "Jubelee Shouters". Ha partecipato al progetto...
[mostra tutto]



Avatar di SISTINA

SISTINA
04/02/2011 - 22:59:42
Ciao Roberta, sono Fabry. Volevo sapere se puoi vendermi una copia del tuo cd "Covers". Fammi sapere, grazie.


 
21
Feb
2008
  FABIO D’ANDREA – Lunigiana Polistrumentista, autore e produttore napoletano. Chitarrista autodidatta, approfondisce la sua preparazione musicale con il metodo del G.I.T. di Hollywood presso il M° Mimmo Langella.Dal 2000 suona come professionista dal vivo, spaziando dal...
[mostra tutto]





Taty
13/10/2011 - 01:20:04
Ciao Fabio...
...ho appena sentito la canzone è fantastica e so che al mio moroso piacerà tantissimo
...volevo ringraziare sia te che Cristina che avete reso possibile un mio sogno...
...volevo chiederti anche un'altra info quanto ci metterà ora ad arrivare il cd i giorni devo contarli dal giorno di pagamento?...
...GRAZIE ANCORA...
...p.s:sicuro vi consigliero a tutti :-D



Pagine: << | <-- | 21 | 22 |